Mozione Costituzione Commissione PNRR

Mozione Costituzione Commissione PNRR

Mozione di Indirizzo 

(Art. 68 Regolamento Comunale)

Costituzione Commissione Temporanea per

Il PNRR – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Premesso che:

  • nel documento approvato dal Governo Nazionale lo scorso 13 luglio 2021, denominato PNRR, si legge:

“Per l’Italia il NGEU rappresenta un’opportunità imperdibile di sviluppo, investimenti e riforme. L’Italia deve modernizzare la sua pubblica amministrazione, rafforzare il suo sistema produttivo e intensificare gli sforzi nel contrasto alla povertà, all’esclusione sociale e alle disuguaglianze. Il NGEU può essere l’occasione per riprendere un percorso di crescita economica sostenibile e duraturo rimuovendo gli ostacoli che hanno bloccato la crescita italiana negli ultimi decenni. L’Italia è la prima beneficiaria, in valore assoluto, dei due principali strumenti del NGEU: il Dispositivo per la Ripresa e Resilienza (RRF) e il Pacchetto di Assistenza alla Ripresa per la Coesione e i Territori d’Europa (REACT-EU). Il solo RRF garantisce risorse per 191,5 miliardi di euro, da impiegare nel periodo 2021- 2026, delle quali 68,9 miliardi sono sovvenzioni a fondo perduto. L’Italia intende inoltre utilizzare appieno la propria capacità di finanziamento tramite i prestiti della RRF, che per il nostro Paese è stimata in 122,6 miliardi.”;

  • Il NGEU intende promuovere una robusta ripresa dell’economia europea all’insegna della transizione ecologica, della digitalizzazione, della competitività, della formazione e dell’inclusione sociale, territoriale e di genere. Il Regolamento RRF enuncia le sei grandi aree di intervento (pilastri) sui quali i PNRR si dovranno focalizzare:

 • Transizione verde

• Trasformazione digitale

• Crescita intelligente, sostenibile e inclusiva

• Coesione sociale e territoriale

• Salute e resilienza economica, sociale e istituzionale

• Politiche per le nuove generazioni, l’infanzia e i giovani;

  • Lo sforzo di rilancio dell’Italia delineato dal PNRR si sviluppa intorno a tre assi strategici condivisi a livello europeo: digitalizzazione e innovazione, transizione ecologica, inclusione sociale; che il PNRR si articola su sei Missioni specifiche:

Missione 1: Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo;

Missione 2: Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica;

Missione 3: Infrastrutture per una mobilità sostenibile;

Missione 4: Istruzione e Ricerca;

Missione 5: Coesione ed Inclusione;

Missione 6: Salute;

  • che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza prevede un ampio spettro di investimenti e riforme a favore dei Comuni Italiani;

rilevato che:

  • si rende necessario predisporre un punto di riferimento dell’Amministrazione Comunale per istituire un tavolo di confronto costante con le Associazioni di Categoria, le Imprese i cittadini interessati a contribuire all’analisi ed alla proposta in merito alle azioni da predisporre per la città di Matera;
  • nelle linee programmatiche del Sindaco Domenico Bennardi si legge:

(omissis) “conoscere per deliberare” – l’obiettivo primario è quello di intraprendere un percorso condiviso con i cittadini per migliorare la qualità della vita, integrando le strategie su riduzione dell’inquinamento, mobilità sostenibile, decoro urbano, efficientamento dei servi, energie rinnovabili (omissis);

  • nella conferenza stampa, del 19 gennaio 2021, di presentazione delle azioni che, l’Amministrazione Comunale di Matera, intende porre in essere in merito ai finanziamenti PNRR, si è registrata la richiesta delle organizzazioni datoriali e di rappresentanza dei cittadini di un maggiore coinvolgimento operativo nelle fasi di proposta e progettazione;

visti:

gli Operational Arrangements (AO) siglati tra la Commissione Europea ed il Governo Italiano in data 28 dicembre 2021;

del Regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale l’Art. 32 – Commissioni Temporanee Speciali tutti i commi;

dello Statuto del Comune di Matera l’Art. 19 – Commissioni Consiliari – comma 6;

TANTO PREMESSO, RILEVATO, VISTO

a)   Il Consiglio Comunale si impegna a costituire, entro 30 giorni, una commissione temporanea speciale ai sensi dell’Art. 32 tutti i commi del Regolamento del Consiglio Comunale e dell’Art. 19 comma 6 dello Statuto del Comune di Matera;

b)  Il Consiglio Comunale impegna Sindaco e Giunta:

  • ad attivare tutte le iniziative ed azioni amministrative necessarie ed urgenti ad intercettare informazioni su bandi ed iniziative relative al PNRR per consentire alla Città di Matera di partecipare con sostanza all’impegno richiesto dal Governo Nazionale per il rilancio del Paese Italia.
  • ad attivare tutte le forme di partecipazione condivisa avvalendosi di figure professionali specifiche che, a titolo gratuito, intendano aderire a tavoli tematci per co-progettare la città;
  • alla realizzazione di un “cassetto dei progetti” da ammettere ai finanziamenti del PNRR che, sulla base delle scadenze di progetto, segni l’ordine dei lavori. 

Matera, 19 gennaio 2021