PNRR Le Infrastrutture del Mezzogiorno occasione per la Cooperazione Internazionale

24 Lug

Insieme ad un nuovo Movimento 5 Stelle nella serata di ieri (23 luglio 2021) ho avviato il confronto sul ruolo fondamentale dei Comuni all’interno dei Piano Nazionale di Ripartenza e Resilienza.

Un?occasione importante per rilanciare, con il Sindaco Domenico Bennardi, una visione politica e strategica che mette Matera al centro di un sistema internazionale con l’attenzione rivolta verso le opportunità di crescita economica e sociale.

Ritornare in presenza, rispettando tutte le prescrizioni anti contagio, rivedere attivisti e portavoce provenienti anche dalla provincia materana e non solo, ha restituito quel senso pratico dell’azione politica che la pandemia aveva contribuito a sopire in favore di azioni emergenziali necessariamente condotte nelle stanze del palazzo.

Il dibattito, che ha visto la partecipazione di un ospite di eccezione il Sen. Mario Turco, Professore di Economia Aziendale presso l’Università del Salento e già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con il Governo Conte con delega alla programmazione economica ed agli investimenti, si è concentrato particolarmente sul tema della sfida. La sfida del Mezzogiorno d’Italia e del Mondo per una ripartenza efficace, sostenibile, intelligente.

E se si volge lo sguardo nella direzione del Mediterraneo, Matera, trova una collocazione geografica di primo piano e può candidarsi a svolgere il ruolo di cerniera nella individuazione dei bisogni di un’area economica ed imprenditoriale che lega i vertici nelle città di Taranto e Bari. Sono le Infrastrutture per la coesione sociale e territoriale quelle che la parlamentare materna On. Mirella Liuzzi ha presentato durante l’incontro, dalla banda larga, all’innovazione tecnologica della PA, alla digitalizzazione. Investimenti per miliardi di euro su cui si concentrerà l’attenzione del Governo Nazionale affinchè le risorse siano ben spese ed indirizzate a generare processi per una Transizione efficace ed efficiente a servizio delle nuove generazioni. Ma di altri temi legati a processi di sviluppo, non di secondo piano, ha parlato il Sen. Vito Petrocelli, disegnando metaforicamente i nuovi confini di un Mediterraneo allargato che interagisce con i Paesi immediatamente a ridosso delle coste del “mare nostro”. È in questa importante area che si gioca la partita delle nuove rotte di scambio culturale ed economico con i mercati della Cina percorrendo quella che viene chiamata la “nuova via della seta”.

Puntare sui principi valoriali, la sostenibilità, l’innovazione, l’inclusione sociale, l’ambiente, con una prospettiva internazionale per un orizzonte cosmopolita. Il PNRR una sfida che va oltre la gestione ordinaria delle Città. Puntare sulla qualità utilizzando le professionalità del territorio, i Comuni protagonisti del processo di ripresa per eliminare i “colli di bottiglia” rappresentati dai condizionamenti o ricatti politici della complessa struttura decisionale rappresentata dagli Enti intermedi. I Comuni massima espressione dei presidi di legalità del territorio. Nelle conclusioni Matera diventa laboratorio per trasformare un debito in un investimento produttivo.

Il nuovo corso è appena cominciato. Il Movimento 5 Stelle con Conte Leader sono una grande opportunità per l’Italia, Matera saprà fare la sua parte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *